Allergia alimentare – parte 2: Alimenti che causano disturbi agli allergici al polline di Betulla (Bet v 1) e agli alimenti correlati

Se siete allergici al polline di Betulla, potrebbe esservi capitato di riscontrare sintomi di orticaria o angioedema da contatto assumendo i seguenti alimenti:

-Mela, pera, pesca, ciliegia, albicocca, prugna, susina, mandorla, nespola (rosacee)

-Sedano, carota, finocchio (anche semi di finocchio), prezzemolo, anice (apiacee)

-Noce e nocciola, kiwi, arachide, asparago, camomilla, coriandolo, cumino, fragola, Jackfruit, kaki, mango, semi di papavero, peperoncino, peperone, soia.

 

Non tutti gli allergici al polline di Betulla, però, riscontrano reazioni allergiche all’assunzione di uno o più degli alimenti sopracitati. Ciò dipende dalle diverse configurazioni (forma) di queste molecole. L’incostanza dei sintomi causati da queste particolari molecole, inoltre, è dovuta alla labilità di queste proteine, che possono essere distrutte dalla cottura, dall’ossidazione e dal processo digestivo.

 

Per diagnosticare l’allergia al Bet v 1, è fondamentale la storia clinica del paziente. Non è sufficiente ricorrere ai prick test con estratti del commercio, che risultano il più delle volte negativi, ma spesso si deve effettuare il prick test con alimenti freschi, il test da contatto labiale e/o l’indagine allergologica molecolare.