Pollini e Meteo dal 01/10/2020 al 08/10/2020

Pollini

La stagione pollinica volge al termine anche se è ancora segnalata la presenza di pollini di composite (Artemisia e Ambrosia), Parietaria, graminaceee e Lanciuola oltre alla presenza di spore di Alternaria.

È da sottolineare, tuttavia, che i livelli di tali allergeni non sembrano più in grado di determinare sintomi, nei pazienti allergici, se non in casi di ipersensibilità.

Nel prossimo periodo le condizioni climatiche e microclimatiche, all’interno delle nostre case, favoriranno la crescita degli acari della polvere domestica.

Meteo

Tempo nuvoloso con possibili piogge da venerdì.

Attenzione

Vi ricordo che la terapia antiallergica è una terapia globale: si consiglia di seguire le indicazioni che si trovano a questo link

 

 

Come e dove si conserva il vaccino antiallergico?

Le modalità di conservazione sono riportate sulla scatola del prodotto e nelle informazioni per il consumatore accluse alla confezione. Poiché ci sono differenze di conservazione a seconda delle diverse formulazioni, ne do alcuni esempi.

  • I vaccini iniettivi sono da conservare a temperature tra i quattro e gli otto gradi. Quindi si tengono in frigorifero dove si tiene la verdura.

Quando si ripongono i farmaci in frigorifero si deve fare attenzione a non posizionarli vicino alla serpentina refrigerante perché potrebbero andare incontro a congelamento. Il congelamento può comportare una grave alterazione del prodotto.

 

  • I vaccini orali nella formulazione liquida (gocce) a confezione chiusa, possono essere conservate a temperatura ambiente; dopo l’apertura sono da conservare a temperatura tra i quattro e gli otto gradi.
  • I vaccini in compresse possono essere conservati a temperatura ambiente (quattro –venticinque gradi). Nel periodo estivo, quando le temperature superano i venticinque gradi, si dovrà riporre la confezione di vaccino in frigorifero o in luogo fresco (cantina).