Pollini e meteo dal 12/07/2018 al 19/07/2018

Pollini

Ancora previste, seppure in diminuzione, concentrazioni significative di graminacee e

Parietaria (urticacee). Sono previsti alti livelli di pollini di Lanciuola e spore di Alternaria.

Meteo

Tempo in progressivo miglioramento con possibilità di temporali nelle ore serali se non a Monza, nelle vicinanze. La temperatura è prevista in continuo e progressivo, anche se lieve, miglioramento.

 

Attenzione

Vi ricordo che la terapia antiallergica è una terapia globale: si consiglia di seguire le indicazioni che si trovano a questo link.

 

NON TUTTI RICORDANO CHE … quando rivolgersi dal proprio medico dopo essere stati punti una o più zanzare?

Può capitare, molto raramente, dopo una puntura di zanzara, di avere qualcosa di diverso dal semplice pomfo o da una reazione allergica, come: febbre, forte mal di testa, dolori muscolari, nausea o vomito, eruzioni cutanee in sede diversa dalla puntura, stanchezza, sensibilità alla luce, stato confusionale, fino a alterazioni neurologiche (come emiparesi ovvero debolezza muscolare su un lato del corpo) o addirittura segni di meningite.

Chi dovesse mostrare i sintomi sopra descritti o altre complicanze, come un’infezione nell’area del morso, deve contattare il proprio medico nel più breve tempo possibile.

IMMUNOTERAPIA SPECIFICA  ANTI-ALLERGICA o VACCINO ANTIALLERGICO

In che periodo dell'anno si deve iniziare il vaccino antiallergico?

Non esiste una regola precisa. Il periodo di inizio del vaccino varia, a seconda dell’allergene, della casa produttrice e, ovviamente, dalla valutazione dell’allergologo.

Per i pollini va iniziato almeno due mesi prima della stagione del polline in questione, mentre per gli allergeni, presenti tutto l'anno (acari della polvere di casa, derivati epidermici di animali, muffe), qualunque momento è corretto, ma consigliabile nei periodi con meno diffusione di questi allergeni quando il paziente è scarsamente sintomatico.