Allergologia

Pollini e meteo dal 07/02/2019 al 13/02/2018

Le temperature relativamente miti favoriscono la presenza di concentrazioni significative di polline di Cipresso, Nocciolo e Ontano. L’aumento delle concentrazioni di tali pollini sarà contrastato dalle piogge previste nelle giornate di domenica e lunedì

Le temperature sono in lieve aumento, con massime di 13 °C e minime sopra lo zero.

 

 

IMMUNOTERAPIA SPECIFICA ANTI-ALLERGICA o VACCINO ANTIALLERGICO

Pollini e meteo dal 08/03/2018 al 15/03/2018

Il freddo intenso di settimana scorsa ha bloccato la diffusione pollinica delle famiglie allergeniche tipiche di questo periodo che mostrano concentrazioni non significative. In questa settimana è previsto un graduale aumento delle concentrazioni polliniche di Cipresso, Frassino, Ontano e Pioppo (polline ritenuto scarsamente allergenico). Ancora presente il polline di Nocciolo.

Pollini e meteo dal 02/03/2018 al 08/03/2018

 

 

Il freddo glaciale e le precipitazioni nevose, che hanno interessato la nostra città come tutto il settentrione d’Italia, hanno rallentato la produzione di polline. Le previsioni meteo indicano nuovo peggioramento nella giornata di sabato. Temporaneo miglioramento per domenica.

 

I pollini di frassino sono in diminuzione; nessuna variazione significativa per tutte le altre famiglie polliniche di questo periodo (corilacee, betulacee, cupressacee e salicacee).

 

11. Reazioni avverse agli alimenti - Intolleranze indefinite (additivi), parte II

Coloranti

Si distinguono in naturali (p.e. clorofilla, carotenoidi, rosso di barbabietola, antociani) e artificiali (p.e. giallo di tartrazina, giallo arancio, eritrosina, rosso cocciniglia). Il più studiato è stato il giallo di tartrazina. ATTENZIONE, chi ha reazioni avverse con l’acido acetil salicilico (Aspirina), può averle anche con questo colorante .

 

Esaltatori di sapidità

10. Reazioni avverse agli alimenti - Intolleranze indefinite (additivi), parte I

Se un tempo per conservare gli alimenti l’uomo utilizzava la salatura, la conservazione sott’olio e l’affumicatura, oggi utilizza almeno 20.000 sostanze con un consumo annuo pro capite, nei paesi industrializzati, calcolato tra i 5 e 10 Kg.

Gli additivi, che possono  essere presenti anche in farmaci e cosmetici, hanno una  sigla stabilita dalla Comunità Europea, costituita dalla lettera E, iniziale d’Europa, seguita da un numero (“E numbers”).

Di seguito alcuni gruppi:

- i coloranti sono compresi tra le sigle E 100 ed E 199;

9. Reazioni avverse agli alimenti - L'intolleranza al lattosio

Nella persona intollerante al lattosio, il consumo di latte e latticini e dei prodotti che lo contengono (creme, panna, burro non chiarificato, formaggi freschi e bevande a base di latte) causa una reazione non allergica che provoca disturbi gastrointestinali quali meteorismo (gonfiore) e dolori colici addominali, talvolta anche diarrea e spossatezza. 

8. Reazioni avverse agli alimenti – Prevenire la sindrome sgombroide

Molti dei miei pazienti mi hanno chiesto informazioni riguardo al modo di evitare la sindrome sgombroide. Dopo un’attenta ricerca, propongo ai lettori di questo blog alcune informazioni utili, estratte dalla circolare redatta dalla Regione Lombardia, ASL di Milano, “Come conservare il pesce e prevenire la sindrome sgombroide”.

 

6. Reazioni avverse agli alimenti nei pazienti che assumono farmaci

I pazienti che assumono terapie devono essere informati dell’interferenza dei farmaci con alcuni alimenti assunti.

Alcuni farmaci, infatti, sono in grado di ridurre il catabolismo (la distruzione, la detossicazione) delle amine (ad es istamina) favorendone l’accumulo nell’organismo, con la conseguente manifestazione dei sintomi allergici [orticaria, congiuntivite, raffreddore, asma, etc.].